Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

L’Associazione di volontariato per persone con limitazione delle attività e restrizione della partecipazione “Verso la luce” con la Presidentessa Maria Filomena Petruzzelli, il Sindaco ed il Vice Sindaco di Grumento Nova ed un gruppo di volontari OSJ, hanno partecipato all’udienza generale di Papa Francesco del 13 maggio 2015 in Piazza San Pietro.

  

 Papa Francesco ha parlato della Famiglia: “permesso, grazie e scusa…sono le parole per entrare nell’amore della famiglia…La gratitudine è un pianta che cresce nella terra di anime nobili …bisogna saper ringraziare…e chiedere scusa…se non siamo capaci di scusarci non siamo allora capaci di perdonare…mai finire la giornata senza fare la pace…”

  

Il Priore della Lucania, Cav. OSJ Antonio Votta, insieme al Cav. OSJ Natalino Cecchi, al Sindaco di Grumento Nova ed alla Presidentessa dell’Associazione di Volontariato, hanno regalato a Papa Francesco un Quadro della Madonna di Viggiano, Protettrice della Lucania. La Dama OSJ Laura Ficco, Famosa scrittrice e poetessa, ha regalato ai Cavalieri OSJ ed ai Dignitari OSJ intervenuti, il suo ultimo libro dal titolo “Se parla l’anima”. L’ing. Massimiliano Canestro, Ministro delle Comunicazioni OSJ, ha regalato a tutti i ragazzi disabili dell’associazione dei rosari benedetti da Papa Francesco, in nome e per conto del Gran Maestro OSJ SAR Principe Don Thorbjorn Paternò Castello di Carcaci, in ricordo dell’incontro con il Santo Padre.

  

ASSOCIAZIONE VERSO LA LUCE

L’Associazione nasce il 29 maggio 2004 da un gruppo di famiglie che, sulla spinta emozionale e sulla conoscenza dei bisogni dei propri figli, intende promuovere l’autonomia, la socializzazione e l’inclusione delle persone con disabilità, ma soprattutto fare affermare diritti sanciti nelle norme ma negati dalla Società contemporanea.

L’Associazione si propone di promuovere ogni attività che possa contribuire al miglioramento del livello della qualità della vita dei disabili collaborando in modo privilegiato con le Parrocchie, la Caritas Diocesana e le Fondazioni.

Una buona parte delle proprie energie derivano dai volontari. Grazie a loro le persone disabili trascorrono ore fantastiche: dai giochi al ballo, tutte inserite in un processo educativo e di integrazione. Attualmente i volontari stabili sono 45, oltre tutti coloro che occasionalmente collaborano per l’organizzazione di feste e di incontri speciali. Tra le attività svolte dai volontari si annoverano: attività di recupero e attività psicomotorie, attività di integrazione(Feste e incontri), laboratorio di cucina, soggiorni estivi, mercatini di solidarietà.

  

Annunci