Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Questo il messaggio dei bimbi di Scampia al Santo Padre in visita il 21 marzo 2015 nella Piazza San Giovanni Paolo II, dove 25 anni fa venne Papa Wojtyla. Messaggi di speranza per gli abitanti di Scampia ma soprattutto per i Giovani, senza lavoro e spesso sfruttati, “anche se i Napoletani non sono mai tristi”, dice Francesco.

      

Arrivato in Elicottero da Pompei, sfila con la Papa Mobile per il quartiere tra i numerosi abitanti accorsi per accoglierlo e ringraziarlo. 

Tra gli abitanti di Scampia, un Cavaliere del Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme – Cavaliere di Malta OSJ, saluta il Santo Padre, insieme alla numerose associazioni di volontariato presenti per lo storico evento. 

A salutare il Papa anche la dott.ssa Lucia Valenzi con tutto lo staff del progetto “Bell’ e Buono” e una delegazione del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Napoli guidata dalla Presidentessa Susanna Moccia. (foto sotto)  

Papa Francesco si circonda dei bambini di Scampia, nostra speranza, nostro futuro. Lascia la piazza salutando tutti con: ” Ca Maronna v’accumpagne!” 

Duro il monito del Pontefice contro i Corrotti e la Corruzione: “la Corruzzione Puzza!”

Il Papa ha poi detto messa a Piazza Plebiscito e Pranzato coi detenuti di Poggioreale.

Papa Francesco è stato simpaticamente assalito nel Duomo dalle Suore di  clausura. 

Il Sangue dell’Ampolla di San Gennaro, nelle mani del Papa, si scioglie parzialmente, segno positivo ma allo stesso tempo monito.

Si conclude la storica visita nel capoluogo Partenopeo a via Caracciolo, ben rappresenta da questa foto del Mattino.

  

 Questo il racconto di un Cavaliere Ospedaliero emozionatissimo per la visita di un Grande Innovatore

Annunci